resistenzainternazionale

Le efficienze delle liberalizzazioni

In Internazionale on 07/01/2014 at 13:30

di Simone Rossi

Frequentemente il Regno Unito è preso a modello positivo dai politici e dagli opinionisti italiani in quanto Paese pioniere nei mutamenti che da alcuni secoli avvengono in Europa: culla della rivoluzione industriale e del welfare state del dopoguerra, è stato un laboratorio per la contro-offensiva liberista incarnata da Margaret Tharcher e per la cosiddetta Terza Via del New Labour.
Solitamente i politici nostrani tendono a decantare il profumo delle rose prodotte dall’applicazione delle politiche neoliberiste ma omettono di descriverne le spine, tuttavia. In questo inizio di 2014 la cronaca britannica ha fornito due validi esempi di come la privatizzazione dei servizi sia una manna per i capitalisti che se li sono accaparrati mentre i consumatori sono spremuti come limoni senza peraltro godere delle efficienze del libero mercato tanto decantate.

A metà della scorsa settimana la deputata Carolin Flint, responsabile energia per il Partito Laburista, ha denunciato che le sei aziende che si spartiscono il mercato energetico avrebbero fatto pagare quattro miliardi di sterline più del dovuto ai consumatori con uno stratagemma simile a quello che ha portato alla condanna per frode fiscale il gruppo Fininvest ed il suo principale azionista la scorsa estate: i rami distributivi delle aziende acquistano l’energia presso le centrali di proprietà delle aziende stesse ad un prezzo maggiorato, gonfiando le bollette già colpite da rincari frequenti.

Sempre all’inizio di questo mese si è accesa la polemica sul rincaro annuale per le tariffe ferroviarie ad opera della mezza dozzina di gruppi che si spartiscono le concessioni del servizio di trasporto passeggeri su rotaia. Con il placito del Governo, ogni principio dell’anno tali gruppi applicano ritocchi alle tariffe al di sopra del tasso di inflazione, con incremento percentuali a due cifre su alcune tratte. Nonostante la pretesa liberalizzazione dei trasporti le aziende concessionarie ricevono ingenti sussidi pubblici, nonostante le tariffe tra le più alte d’Europa, per il miglioramento del servizio, comprensivo dell’ampliamento e dell’ammodernamento del parco dei mezzi. Come evidenziato in più occasioni dalla rivista satirica Private Eye, i gruppi concessionari ricorrono a stratagemmi analoghi a quelli visti per le compagnie energetiche per gonfiare i costi; anziché acquistare locomotori e carrozze dalle aziende manifatturiere, essi ricorrono ad intermediari, di proprietà dei gruppi stessi, che applicano una maggiorazione nel rivendere o nel noleggiare i mezzi. Ne risulta un conto al Tesoro, quindi ai contribuenti, più salato.

Il livello di conflittualità generato da questo sistema, riscontrabile nel numero di campagne e di ricorsi dei consumatori nei confronti delle aziende, evidenzia come le promesse efficienze nel servizio ed i vantaggi per i consumatori non ci sono. Un’informazione su cui i politici dalle maniche di camicia rimboccate e le testate giornalistiche blasonate glissano.

Annunci
  1. In Via Sciesa al civico 29, ed altrove, a Busto Garolfo, in Provincia di Milano, Italia, ci sono terroristi [ parte di un’associazione a delinquere, in accordo con compagnie di telecomunicazioni, apparati militari, industrie farmaceutiche e chimiche, criminali infiltrati in Testimoni di Geova ed altre minoranze, Mafie, società di biotecnologie, bioingegneria, esperti in biofisica, biochimica, società di nanotecnologie, società che producono armamenti, professionisti vari tra i quali avvocati e contabili, ingegneri e tecnici anche del suono ed informatici, politici, infiltrati nelle forze dell’ordine, adepti di sette esoteriche, transumaniste e del culto della morte (come le Bestie di Satana ed altri, dipendenti di servizi d’intelligence pruvati e pubblici), criminali assassini infiltrati e nascosti tra le fila di fedeli di religioni più note ] che approntano , testano, sviluppano, sistemi per il controllo della volontà delle persone, per la creazione di malanni alle persone, per la generazione di danni alle apparecchiature elettroniche: armi elettromagnetiche, e telecomunicazioni per influenzare il metabolismo e la salute del corpo e del sistema nervoso. Violano le identità, forse sono anche collusi con estremisti idolatori di culti deviati della reincarnazione. Trattano in prostituzione usano escort e trattano esseri umani, costruiscono e condizionano la vita delle cavie umane per metterle a tacere. Rovineranno il mondo, sono parte di una rete di gruppi simili, che come obiettivo ha la depopolazione mediante caos e malattie, plagio, disinformazione, corruzzione. Hanno a che fare con molti casi di cronaca nera.

    Sono coinvoltte molte persone, operano, cercando gruppi di vittime, con il concetto di dividere ed imperare, di isolare, stremare, cercano di portare al suicidio chi cerca di segnalare (forse in preda al loro delirio se ne rendono ormai poco conto perchè abituati cosi, ciò non toglie che debbano essere fermati e pagare) cercano di ottenere quanti più guadagni possibile, usando professionisti e facendo pianificazioni per fare passare in torto le vittime.

    Creano danni e malanni per guadagnare dalle cure finchè le cavie-vittime sono in vita, guadagnano dalla pubblicità, dal raccontarie storie incredibili, dalla stretta di accordi con altri gruppi criminali mediante la vendita di sistemi, scambio di metodi, immagini, vittime, guadagnano dagli intermediari tra le società criminali e loro, guadagnano dal rovinare la vita alle vittime.

    Svegliatevi! c’è bisogno di partigiani del Bene contro gli idolatori della prevaricazione, del danaro, della scienza.

    La scienza ed sil mercato sono uno strumento non il fine, la scienza loro porta solo alla fine.

    Sono persone che costruiscono, anche per evadere ed eludere il fisco, situazioni dove si dipingono migliori di quello che sono, si dipingono, usando la rete criminale che contempla anche esperti in pubbliche relazioni o dipendenti di agenzie pubblicitarie o d’informazione, come persone insospettabili. Usano forse criminali noti che saranno poi capri espiatori qualora le cose andassero per il peggio.

    Data la posizione alcuni tra i coinvolti vittime o carnefici, sono: Denti, Rossana, Pedretti, Vignati, Torre, Mammone, Dell’Acqua, Pizzo, Inguanti, Pisoni, Pinciroli, Raimondi, Zanzottera, Sana, Capra, Caprarulo, Parotti, Vizzini.

    Andrea Dell’Acqua (B.G. V. P.M.40)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: