resistenzainternazionale

Siamo tutti clandestini

In a sinistra on 04/10/2013 at 08:53

Muoiono a centinaia nei nostri mari. Muoiono a milioni nelle loro terre. Ma in tanti, in troppi, se ne fregano. O anche peggio. A giudicare da alcuni dei commenti bestiali che si leggono sul Giornale, su Libero, sulla Padania, questa gente non ha neanche diritto di vivere. In fondo non sono uomini, sono clandestini. Ci rubano il lavoro, la casa, la pensione. Come se non fossero clandestini quelli che stanno dietro ai nostri anziani. Che lavorano nelle nostre fabbriche. Che si spezzano la schiena ogni giorno, perchè qualsiasi misera paga che viene loro data è oro in confronto alla povertà dei loro paesi. Con il loro lavoro sfruttato fanno crescere il nostro PIL, che andrebbe in rovina altrimenti. Quando regolarizzati, pagano le nostre pensioni. Ma non li vogliamo vedere, sono brutti e sporchi, devono stare a casa loro, anche se crepano di fame, di guerra, senza medicine o magari solo perchè mentre finanziamo tutte le porcate di questo mondo non riusciamo neanche a fornire semplicemente delle zanzariere che salverebbero milioni di vite.

Non sono clandestini. Sono cittadini del mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: