resistenzainternazionale

Labour Party. Fine della rappresentanza dei lavoratori?

In a sinistra, Internazionale, politica on 11/07/2013 at 07:14

di Simone Rossi
Nelle ultime settimane il Labour Party o Labour (Partito Laburista) è stato al centro di vicende che ne segneranno la natura stessa e che, qualunque sia l’esito, avranno un impatto nel medio periodo sulle sorti della sinistra britannica. In gioco è il rapporto tra il partito e le organizzazioni sindacali.
Il Labour fu fondato nel 1906 come strumento di rappresentanza politica dei sindacati e della classe lavoratrice in un sistema fino ad allora dominato da partiti che rappresentavano gli interessi della borghesia industriale e dell’aristocrazia terriera. Il legame tra Labour ed organizzazioni sindacali era mantenuto attraverso l’affiliazione automatica al partito degli iscritti ai sindacati e un fondo di sostegno al partito creato con parte le quote d’adesione ai sindacati. Tale automatismo nell’affiliazione sindacale fu modificato nel 1927 con una legge promossa dai Conservatori che dava agli aderenti ai sindacati la possibilità di rinunciarvi; ciononostante la partecipazione della classe lavoratrice sindacalizzata alla vita partitica non fu indebolita e sopravvisse alle politiche antisindacali attuate dal Primo Ministro Thatcher negli anni Ottanta. L’ascesa del New Labour e del suo leader Tony Blair negli anni Novanta comportò un ridimensionamento del peso dei sindacati a vantaggio della nomenclatura di partito e degli iscritti non appartenenti ai sindacati, senza però scindere il legame tra mondo del lavoro e Labour. Gli avvenimenti delle ultime settimane, però, potrebbero romperlo definitivamente.
La scintilla alla base dell’attuale crisi nel Labour sono state le elezioni suppletive nel collegio di Farkirk, cittadina nella Scozia centrale, dal cui processo di selezione del candidato sono stati esclusi un centinaio di iscritti tramite affiliazione sindacale sulla base di presunte irregolarità procedurali. La reazione del segretario di Unite, il più grosso sindacato per numero di aderenti, e l’avvio di un’indagine interna sulla vicenda sono stati il pretesto per una campagna antisindacale virulenta condotta tanto all’interno del Labour dalla desta facente capo al sempiterno Blair ed al think tank Progress, quanto all’esterno ad opera della stampa reazionaria e dei Conservatori, con il Primo Ministro Cameron che mercoledì della scorsa settimana ha accusato alla Camera dei Comuni il leader del Labour Ed Miliband di essere un burattino nelle mani di Unite, evidentemente scordandosi di essere egli stesso un burattino al soldo della finanza e del capitale industriale.
Sotto pressione dalla destra interna ed oggetto degli attacchi dal campo conservatore, Miliband è intervenuto martedì dichiarando di voler porre un termine all’affiliazione automatica degli aderenti ai sindacati e di privilegiare le iscrizioni individuali al partito. Dichiarando l’intento di modernizzare il partito e di renderlo più trasparente, Miliband preconizza la definitiva scissione del legame con le organizzazioni sindacali, senza ammetterlo, e l’introduzione di novità, come le primarie per la selezione dei candidati, che daranno più peso alle lobby ed agli individui facoltosi nella composizione della classe dirigente laburista e nella definizione della linea del partito. Se gli intenti del leader, e della destra interna, fossero messi in atto, si tratterebbe di una nuova sconfitta del movimento sindacale e verrebbe meno un importante strumento di partecipazione della classe lavoratrice organizzata alla politica istituzionale. Sarebbe un ulteriore asso verso quel sistema oligarchico ed antidemocratico di cui abbiamo scritto ampiamente in questo blog.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: