resistenzainternazionale

Perchè tanti brasiliani dicono NO al Campionato del Mondo

In Da altri media on 21/06/2013 at 22:57

E’ importante capire le ragioni della protesta in Brasile, protesta che per inciso ha anche raccolto la solidarietà di diversi calciatori carioca, da Neymar a Hulk, ed allo stesso tempo ha generato la risposta ignorante dismissiva di Blatter – i problemi dei brasiliani non devono disturbare il mondo del calcio.

La mia idea, in generale è che i grandi eventi sportivi sono solo a volte volani economici – non lo sono sicuramente stati in Grecia, mentre per esempio il Portogallo ha goduto del rilancio delle infrastrutture di trasporto, strade ed aeroporti in primis – e non è quindi facile valutare i costi/benefici dei progetti, e sicuramente il video qui sopra spiega bene che al momento i costi sono davvero eccessivi. Allo stesso tempo, questi eventi hanno una valenza simbolica e morale che non può essere così facilmente dimenticata; orgoglio, idenitità culturale e storica nazionale, aumento del turismo e delle possibilità di interscambio, i dati positivi possono essere molti.  Certo però è che se gli sforzi economici per un evento sportivo non sono accompagnati da sforzi decisamente superiori per risolvere i problemi veri del paese, dall’educazione alla sanità, allora diventa davvero difficile giustificare le spese per i Mondiali e le Olimpiadi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: