resistenzainternazionale

House of Cards, A.Davies per la BBC – 1990

In Cineteca politica on 12/04/2013 at 06:36

house of cards
La cineteca politica di RI
 
House of Cards e’ una mini-serie TV che fu prodotta dalla BBC nel 1990 ed ispirata ad un romanzo del giornalista Michael Dobbs. Un thriller politico dai toni molto scuri che e’ stato accostato dalla critica a Macbeth e Riccardo III di Shakespeare, ed al Principe di Machiavelli.
Se il titolo vi suona familiare e’ probabilmente perché David Fincher (regista fra gli altri di Fight Club e Seven), insieme con Kevin Spacey ne ha recentemente prodotto un remake di grande successo per Netflix.
Il primo episodio andò in onda, per pura coincidenza, due giorni prima delle elezioni del segretario dei Tories che avrebbe dovuto succedere Margaret Thatcher in seguito alle sue dimissioni dalla guida del governo e del partito. Grazie al tempismo ed alla performance di Ian Richardson nel ruolo di protagonista, la serie ebbe un enorme successo in Regno Unito ed e’ tutt’ora considerata una delle migliori produzioni televisive della BBC.
Oggi House of Cards dimostra con vanità tutti i suoi anni, facendo allo spettatore continentale lo stesso effetto che un giro in vespa a Capri in una giornata estiva suscita su un inglese: e’ prima di tutto un tripudio di folklore britannico, fra tazze di te’ in vecchie porcellane, i cruciverba dei quotidiani, grigi colori e colonie di ratti che, indisturbati nei bassifondi, sembrano essere i veri padroni di Londra.
La trama racconta dell’ascesa al potere di un Tory vecchio stampo (patrizio, liberista spietato ed anti-europeista), che dalle retrovie del partito si fa strada per aprire una nuova era dopo i lunghi 15 anni di guida di Margaret Thatcher.
E se si pensa che questa serie TV fu assolutamente contemporanea alla caduta di Maggie, si spiega facilmente il suo successo. Dopo tanti anni in cui la scena politica fu essenzialmente dominata da una personalità’ così forte, il Paese non sapeva bene cosa aspettarsi. Tant’e’ che il personaggio del protagonista, Francis Urquhart, poco ha di innovativo dal punto di vista politico rispetto alla Iron Lady, di cui semmai e’ la deriva, decadentemente spietato e corrotto, con la sola ambizione di rimanere al potere più’ a lungo della Thatcher per batterne il record di giorni in carica.
 
1 episodio intero:
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: