resistenzainternazionale

Resistenza Olimpica – Ben Johnson

In Uncategorized on 07/08/2012 at 07:22

Perchè l’Olimpiade è fatta anche di anti-eroi e Ben Johnson ne è stato l’esempio più obrobrioso. Johnson divenne il caso simbolo perchè fu beccato subito dopo esser diventato campione olimpico dei 100 metri a Seoul 88 – dunque l’atleta più famoso del mondo. E, scoperto dopo appena 3 giorni passò rapidamente dalle stelle alle stalle. 
Ma il suo non fu certo l’unico episodio, come dimostra la vicenda di Schwazer di queste ore. Truccare per vincere è l’esatto opposto dello spirito olimpico; l’esasperazione del vincere a tutti i costi non è cosa nuova, anche se ultimamente le cose sono peggiorate. E non si dopano solo atleti famosi, ma anche ragazzini e ciclisti della domenica. 
In alcuni casi il doping è stata politica, sicuramente in Germania Est e, quantomeno per un breve periodo, anche in Cina. Ma pure gli americani non si sono mai fatti mancare nulla, da Marion Jones a Florence Joyner Griffith, mai scoperta ma morta in maniera più che sospetta 10 anni dopo i suoi record mondiali (tuttora imbattuti) nella stessa olimpiade di Ben Johnson.
 Ed allora per noi i veri resistenti sono tutti gli atleti onesti, che vincono o perdono ma senza droghe. 

Se ti è piaciuto questo post, clicca sul simbolo della moschina che trovi qui sotto per farlo conoscere alla rete grazie al portale Tze-tze, notizie dalla rete

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: