resistenzainternazionale

L’IMU che depreda la campagnaDi Monica Bedana

In Uncategorized on 13/01/2012 at 06:40

Tramonto di campagna a Vescovana, Padova. Una foto di Luca Rigato



Tra i campi di sterminio e lo sterminio dei campi non c’è differenza
Andrea Zanzotto

L’Italia pare aver completamente dimenticato il fatto di possedere anche un patrimonio agricolo. Se ristrutturato da politiche intelligenti, che lo mettessero almeno in parte al riparo dall’instabilità dei mercati, potrebbe essere un’enorme porta aperta sul futuro di un’economia finalmente sostenibile.

Favorire le zone rurali significa da un lato sviluppare il turismo legato a paesaggio, natura ed ambiente; dall’altro significa potenziare quella immensa fonte di cultura che è la gastronomia, strettamente legata alla peculiarità ed eccellenza dei prodotti del nostro territorio. In entrambi i casi ciò si traduce in posti di lavoro. E in una forma di sviluppo economico che rappresenta forse l’unica alternativa pienamente accettabile alla globalizzazione, rispettosa dell’uomo, dell’ambiente, della storia e della cultura.

Invece questo Governo, oltre a quadruplicare le tasse sui terreni agricoli ha deciso che l’IMU va applicata non solo ai fabbricati rurali, ma anche ai frantoi, ai silos, alle stalle, ai fienili, alle cantine…
Il sacrificio che vergognosamente non si richiede ai grandi patrimoni lo si cava dalla terra e dalla forza lavoro, esattamente come ai tempi in cui Cristo si fermava a Eboli. Tempi di cui nessuno dovrebbe aver nostalgia.

Se ti è piaciuto questo post, clicca sul simbolo della moschina che trovi qui sotto per farlo conoscere alla rete grazie al portale Tze-tze, notizie dalla rete

Annunci
  1. salve a tutti venite in uruguay

  2. Buondì, sono stato al convegno in merito al nuovo decreto “salva italia”. Purtroppo solo in minima parte i commercialisti hanno trattato l'argomento sull'imposta IMU. Tale calcolo però è presto fatto trovando, in base alle casistiche, i moltiplicatori anche in internet. Poi dipende dai Comuni che variazioni di imposta applicare, ma sarà ben difficile che l'abbassino visto le condizioni in cui vertono. Vorrei invece fare alcune osservazioni di carattere generale: ho letto il D.L. e sembra che, anziani che sono ricoverati in strutture a lunga degenza devono ugualmente rispondere a titolo pieno dell'imposta IMU se sono proprietari di immobili anche se non ci vivono, poveri!; una cosa invece positiva sembra che le aziende di montagna siano esenti dal pagamento IMU. Mi sembra anche giusto!
    Altra cosa, se date un occhio agli articoli pubblicati in internet molte associazioni di categoria stanno chiedendo la riduzioni delle aliquote IMU agricole in quanto le aziende si troverebbero a pagare per ben 2 volte le tasse in quanto sia sui prodotti finali che con la “patrimoniale” ed aziende già sull'orlo di chiusura rischiano di chiudere. Perciò l'IMU è ancora tutta da determinare in quanto sarà oggetto di discussione nel maxi-emendamento di Marzo. Quindi possiamo anche noi, magari con una raccolta di firme per richiedere una riduzione dell'IMU e magari, proporre un altro modo di recuperare i soldi a bilancio che mancano.
    Io ho qualche idea: – visto che 20000 piccole aziende hanno chiuso per la scarsa liquidità, in quanto non sono state a loro volta pagate e le banche non le hanno momentaneamente sorrette, visto che il nostro governo vuole salvare la finanza adottando una polita sbagliata di tagli dei servizi pubblici a noi cittadini e liberalizzando ulteriormente il mercato riducendoci ad identità che senza regole vengono sfruttati dai grandi indotti; propongo che siano loro i primi esempi di tagli e liberalizzazioni: – che si taglino metà degli stipendi in quanto un'economia che ha così tanto divario dallo stipendio più basso a quello più alto non può funzionare. C'è l'hanno insegnato a scuola! Ci sono circa 500 parlamentari se non di più, ma noi non siamo grande come l'America! Visto che si parla tanto di Europa a me sembra che negli altri stati anche se più grandi ci siano meno parlamentari senza contare tutti i privilegi che loro hanno e pretendono di togliere a noi ciò che ci tiene a galla? E' un po' assurdo!! Liberalizziamo il Parlamento! Basta Senatori a Vita! E' un ruolo vecchio, come possono chiedere a noi la mobilità a vita e loro godere di un privilegio così obsoleto? Quest'anno non compriamo 2 carrarmati e solo con queste 3 cose risulta una mega finanziaria mai vista nella storia!! In questo modo l'Italia prenderebbe un bel respiro e sarebbe da esempio virtuoso per l'Europa! I soldi che rimangono? Semplice, rimessa in sesto delle piccole medie aziende che sono il motore dell'Italia, sistemazione del nostro patrimonio artistico e culturale che è il 99% del patrimonio mondiale!! L'Italia ritornerebbe un paese forte ed amato nel mondo! Invece no vogliono che andiamo in recessione!!! Non riesco a digerirlo! Abbiamo lottato per l'Acqua pubblica e per il Nucleare? C'è stata una presa di coscienza per queste cause! Allora perché non lottare per il nostro futuro? Per questo propongo di cominciare da qualche parte, un referendum che proponga una finanziaria dal basso!E lottare tutti assieme per questi principi finché non vengan ascoltati ed applicati! Altrimenti perché noi dovremmo privarci del nostro lavoro e della nostra vita per chi ha speculato nei mercati finanziari? Perché noi, che non abbiamo creato la crisi dobbiamo andarci di mezzo e chi è l'artefice di tale disastro non solo non paga ma trasla il problema su di noi?! E' ultra assurdo!! Il Sig. Remo aveva bisogno di visure catastali, io conosco una collega che gratuitamente può farle a chiunque e spedirvele mezzo email.
    Saluti Stefano

  3. Remo, chiedi in Comune.
    Per scherzo, abbiamo un altro fuso orario.

  4. Come mai l'orario dei messaggi risulta 3 ore avanti di quella reale(12:04 PM invece di 21:04 PM)?

  5. Semplicemente iezziremo@libero.it, grazie per l'abbraccio di solidarietà. Chiedo un consiglio: come si fa a vedere in che classe è la mia abitazione, ruralità ecc…,(so che hanno assegnato dei codici), dalla visura catastale? Potrei domandare al mio sindacato CIA, però non mi fido più, in Comune lo sanno?Grazie da Remo.

  6. Remo,
    lasciami la tua mail per contattarti.
    Nel frattempo, un abbraccio di solidarietà a te e ad Emilia.

  7. Hai scritto giusto: “ALLE UTORITA' INCOMPETENTI”. Che l'agricoltura era in crisi lo sapeva anche un bambino appena nato. Questa tassazione fa chiudere molte piccolissime imprese che prima non pagavono niente, perchè al di sotto di un certo reddito non si pagava niente. Io invece dico che non sono INCOPETENTI, ma l'hanno fatto di proposito, cosi scompariscono i piccoli e rimangono i grandi, che diventeranno sempre più grandi, perchè il piccolo è costretto a vendersi tutto, perche l'IMU si paga anche se chiudi. Altro problema: se io vorrei vendere tutta la mia piccola proprietà e non l'aquista nessuno, perchè il terreno è arido, senza acqua per irrigare, è montuoso, la casa non vale niente. In conclusione ti si prendono tutto loro a zero Euro. La mia proprietà è pressochè invendibile, perchè: io sono COLONO MIGLIORATARIO, sono proprietario per 1/2 e per l'altro 1/2, colono miglioratario. Gli altri sono: LA CHIESA e un ex BARONE. Quello che deve pagare sono solo io, perchè così funziona. Se volessi ricomprarmi la parte della Chiesa Cattolica,mi sono informato, mi costerebbe più dell'intero valore di tutto, compreso il mio. Per il Barone il discorso è diverso, si ricompra con poco, però il problema che adesso sono in tanti gli eredi del Barone, non hanno fatto le successioni e i frazionamenti. La Chiesa è stata più furba, per quale motivo, quello del privato lo ricompro con poco, invece quella della Chiesa no? In conclusione di tutto, io e mia moglie possediamo, in totale Ettari 4.20,60 (4 Ettari poco più),metà in un comune senza fabbricato di sola nostra proprietà, la metà è stato sempre bosco (1 Ettaro Circa)e l'altra metà forestazione recente (15 anni circa), l'altra metà in altro comune dove abbiamo una piccola abitazione con tutte le rimesse ecc…, forestazione recente per circa Ettari 1,50, oliveto circa 3000 metri, orto 4000 metri circa, dobbiamo vivere, io mia moglie e mia figlia che fino a poco tempo fa non lavorava, adesso lavora per pochi euro al mese e non gli basta per lei,con questi 4000 metri di terreno argilloso che rende poco. Dimenticavo, sul terreno dove abbiamo impiantato il ciliegio da legna (Forestazione), ci hanno dato i contributi CEE, per le spese di impianto. Adesso c'è un'altro problema: dovevamo prendere per 20 anni una compensazione per il mancato reddito, sempre dalla comunità europea, SONO 3 HANNI CHE NON PRENDO PIU' I CONTRIBUTI, che ci spettano di diritto, ogni anno si deve fare la domanda e il sindacato CIA, si prende una percentuale sull'importo che dovremmo prendere(3 anni di percentuale pagata alla CIA). Perchè quello che ci spetta non ce lo danno, oppure ce lo danno quando gli pare e quello che dobbiamo pagare noi, ci mettono la scadenza e se non paghi si prendono tutto? Carissima Monica, dimmi cosa devo scrivere, di tutto quello che ho esposto, sull'e-mail che dovrei mandare. Ringrazio per tutto quello che state facendo, in nostro supporto, un saluto affettuoso da Remo. (N.B.scrivo io a nome di mia moglie Emilia che di computer non ci capisce niente,non ci mette le mani).

  8. Se vogliamo lanciare un appello via web che poi arrivi alle autorità incompetenti dobbiamo costruirlo su poche ma essenziali rivendicazioni affinché sia efficace. Per questo ti dicevo che per me è importante conoscere quanti più dati/situazioni per poi farne una sintesi.
    Sul fatto che le tasse bisogna pagarle tutti mi pare che siamo d'accordo e non ci piova, quindi: potremmo riassumere dicendo che l'IMU sui fabbricati strumentali all'attività agricola è ingiusta e spiegare perché o vogliamo sottolineare anche altri punti di penalizzazione delle attività agricole di piccole imprese ? Lo chiedo a te ed in generale, perché le mails ed i commenti che mi sono arrivati hanno allargato di molto il campo della protesta.

  9. Per quanto riguardo lo sconto per la ruralità, è una presa per i fondelli. Mettiamo che mi scontino lo 0,2(Il massimo), su 3000 euro quanto risparmio,6,00 euro. Conviene averlo accatastato come urbano, così, volendola vendere vale di più ,oppure no? Le caramelline, perlomeno io, non le mangio e neanche le accetto, specialmente come elemosina.
    Che tipo di dati dovremmo riunire, scusa la mia ignoranza ma non capisco. Quello che mi fa incavolare di più è che prima ci hanno fatto accatastare, anche le rimesse,fienili anche quelli con quattro pali e delle lamiere come copertura, facendoci spendere 2000 Euro di media e adesso ci appioppano l'IMU ed in seguito o ce li faranno demolire, oppure condonare, perchè sono abusivi. Non c'è un agricoltore e non, che non abbia una struttura precaria, con pali di cemento o di legno e coperti con lamiere zincate,almeno in Abruzzo e che non abbia pagato la somma di cui sopra al Geometra, per farselo accatastare. Se sapevo tutto ciò, prima, li avrei demoliti. A me sembra che stiano violando la costituzione, se non mi sbaglio c'è scritto che ogni cittadino deve pagare le tasse a seconda delle proprie possibilità. Si stanno preoccupando delle farmacie, poverine,hanno poche ville. Al nostro paesino di neanche 3000 abitanti,in poco tempo la titolare della farmacia si è costruita una Villa, e non è finita(Continua). La cosa giusta, sarebbe di tassare al di sopra di una certa somma di denaro depositate nelle banche,libretti di risparmio postale e quant'altro, se si devono salvare le banche,che li salvassero chi ha i soldi in banca e vive di rendita, perchè se fallissero le banche, sono loro che ci rimetterebbero i soldi; per me che non ho niente in banca,possono anche fallire è sempre meglio che fallisca un povero disgraziato che si deve privare anche del mangiare. L'alternativa per chi non riesce ad andare avanti quale è, mendicare? Meglio la mo..e o la g…ra,io opterei per la prima(THE END).

  10. Mentre organizziamo l'appello, spero possa essere di utilità a te e ad altri lettori di questo blog che si trovano nella tua stessa situazione, sapere che è stato prorogato al 12 marzo 2012 il termine per farsi riconoscere il requisito di ruralità sui fabbricati rurali. Se si presenta all'Agenzia del Territorio la domanda di ruralità per tutti quei fabbricati considerati “strumentali all'attività agricola” (alcuni dei quali li ho elencati nel post), e tale requisito viene concesso, si può ottenere uno “sconto” sull'IMU, dallo 0,76% allo 0,2%. Se non si potesse evitare il peggio, cioè pagare l'IMU anche per la cuccia del cane, perlomeno spero che siate in tanti ad ottenere la riduzione.

  11. Remo, Stefano,
    sí, confermo i dati che esponete qui sopra, sono gli stessi di cui io dispongo per la mia regione, il Veneto, dove l'agricoltura è anche ben lungi dall'aver superato le conseguenze dell'alluvione di poco più di un anno fa.
    Vi invito a riunire quanti più dati possibili e a scriverci a questo indirizzo:
    resistenza.internazionale@gmail.com
    per tentare insieme di lanciare un appello formale di solidarietà all'agricoltura attraverso questo blog. E' l'unico strumento di cui disponiamo per farci ascoltare, ma è uno strumento efficace.
    Un abbraccio,
    Monica

  12. PURTROPPO ANCH'IO MI SENTO PRESO IN CAUSA ED I SINDACATI NON ESISTONO PIU' SOPRATTUTTO PER NOI, VEDI ANCHE CASO QUOTE LATTE CON AIMA (non stò qui a dilungarmi su tale discorso). COMUNQUE NON QUESTO APPELLO SOTTOLINEO ANCH'IO LA GRAVITA' DEL COMPARTO AGRICOLO, NON E' POSSIBILE LASCIAR CORRERE IL DECRETO-LEGGE SENZA MUOVERE UN DITO: BISOGNA MOBILITARE L'OPINIONE PUBBLICA, PARTENDO DA INTERNET! SAPETE CHE OLTRE AL QUADRUPLICARE L'IMPOSTA SUI TERRENI E TASSARE LE ABITAZIONI ED IMMOBILI STRUMENTALI, IL COMPARTO AGRICOLO NON PUO' PIU' ACCEDERE ALLE AGEVOLAZIONI PER I GIOVANI AGRICOLTORI CHE INIZIANO TALI ATTIVITA'!!! E' INCREDIBILE! DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE SALVARE QUEL POCO CHE RIMANE DELLA BUON'ITALIA!! VI PREGO, CHI è GIORNALISTA, GIURISTA O CHIUNQUE ALTRO ASCOLTI IL MIO APPELLO PER SCRIVERE, DIVULGARE E MUOVERCI IL PRIMA POSSIBILE-A COSTO DI ANDARE A PARLARE DIRETTAMENTE CON MONTI IN PERSONA!!!! DEVONO ESSERE COSCIENTI DI QUELLO CHE STANNO DISTRUGGENDO!! MI DOMANDO: TUTTI I SOLDI CHE VENGONO UTILIZZATI PER GLI ARMAMENTI O L'ESERCITO ITALIANO, SONO PRETTAMENTE NECESSARI? DOBBIAMO FAR RAGIONARE I NOSTRI GOVERNANTI E SOLO MUOVENDOCI UNITI POSSIAMO CHIEDERE UDIENZA PER FARLI RINSAVIRE! PURTROPPO LORO VIVONO IN UN MONDO TROPPO STACCATO DAI PROBLEMI E PROPONGONO ASSURDITA' SU ASSURDITA'!!! E' NOSTRO COMPITO INTERVENIRE PER ESSERE ASCOLTATI, NE ABBIAMO TUTTI I DIRITTI ED E NOSTRO DOVERE COMINCIARE DA QUALCHE PARTE. STANNO ESAGERANDO!!! OGNI INDIVIDUO SA CHE SE IL POPOLO SI UNISCE PER UN GIUSTO ED INOPINABILE OBBIETTIVO COMUNE NON C'E' NULLA CHE LO POSSA FERMARE! QUINDI ANDIAMO ALLA RADICE DEL PROBLEMA PER PRENDERE UDIENZA CON I DIRETTI INTERESSATI PER PORTARE A CASA IL RISULTATO. NE VA DELLA NOSTRA DIGNITA' DI POPOLO SOVRANO, E DI ESSERI UMANI QUANTO LORO. VI PREGO AIUTATEMI IN QUESTO UNICO INTENTO, SALVARE CIO' CHE RESTA DELL'ITALIA. LASCIO LA MIA EMAIL: STEFANOFERNELLI@GMAIL.COM.

  13. Il problema è anche che non siamo tutelati dai sindacati, il motivo è semplice: si prendono i soldi dallo stato, pagato da noi tramite i contributi INPS, in più tramite il tesseramento altri 50,00 Euro (CIA). In più ogni domanda che ti fanno, esempio:richiesta carburante agricolo Euro 10,00 con la dicitura (contributo volontario), però sei obbligato a pagare, altro che volontario, senza tesseramento costa 20,00 Euro, sempre sotto forma di contributo volontario. Si prendono la percentuale, in base al contributo che si dovrebbe ricevere, anche se poi non ricevi niente, sempre il doppio se non paghi la tessera associativa e sempre come contributo volontario, così non ci pagano l'iva. In conclusione se i nostri rappresentanti sindacali non se ne importano dei nostri problemi, come ci si può difendere, come è possibile protestare o ribellarsi, se non c'è nessuno che si fa avanti? In passato si facevano le manifestazioni di piazza, organizzati dai sindacati, si andava a Roma. Adesso sono tutti d'accordo, l'importante è che non tassano LORO. Ieri sono stato dal nostro sindacato (CIA), mi hanno detto che con le nuove leggi, se non si paga una tassa, esempio l'IMU, ti sequestrano tutto quello che hai, compreso la macchina, casa terreno e poi mettono all'asta il tutto, al prezzo che si doveva pagare. Esempio se dovevi pagare 1000,00 Euro, mettono all'asta il tutto a 1000,00 Euro, prenderanno molto di più, non credo che uno se lo aggiudica a 1000,00 Euro. Allora chi è il ladro? Io spero che non sia così. Confermami o smentiscimi. Con l'IMU, gli agricoltori che dovranno chiudere sono quelli piccolissimi, come noi, tra fienile,rimessa attrezzi e macchine agricole e non, dobbiamo pagare in media dai 2000 euro ai 4000 euro. Siamo in 3 persone, io mia moglie e mia figlia che adesso lavora in un ristorante e prende meno di 500 euro al mese, io sono disoccupato e mia moglie possiede una piccolissima azienda agricola di circa 1 ettaro di terreno lavorativo, in area svantaggiata (Montana),con un entrata lorda di circa 6000,00 Euro all'anno, 2050,00 Euro di inps da pagare, piccolo furgoncino per vendere i prodotti ortofrutticoli direttamente al pubblico, 800 euro di assicurazione,bollo ecc…Se arriva la stangata (IMU)come si fà?

  14. Remo,
    mettere in ginocchio l'agroalimentare, sia che si parli di aziende grandi che di aziende piccole, significa tirarsi letteralmente la zappa sui piedi perché è un settore di punta del nostro export. Personalmente continuo a sperare rivoluzione ci sia, dipende da noi, tutto il paese in questo momento è una pentola a pressione a massima potenza.

  15. Questa volta ho il cattivo presagio che sia una morte senza agonia e senza che nessuno se ne accorga, oppure fa finta. Visto che ci sono cambiamenti climatici,e tanti altri eventi che in passato non ci sono stati, questa volta non ci sarà la rivoluzione contadina e loro lo sanno, per questo si sono accaniti su di noi che siamo già in fine di vita. Stanno sparando su un uomo già morto. Vergogna!!!!

  16. Anonimo,
    storicamente, le rivoluzioni contadine vengono prima di tutte le altre…

  17. Questo Stato è arrivato alla frutta, ci vuole una bella rivoluzione per azzerare tutto questo ladrocinio solo allora cominceremo a respirare meglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: